“Dandy Couture” progetto congiunto di: IED, Anáhuac, Artigiane di Oaxaca e RACU

NUOVO: le FOTO dell’Inagurazione dell’esposizione in Messico e sulla rivista “a! Diseño

Expo

Progetto congiunto di IED – Istituto Europeo di Design, Dipartimento di Fashion Design delle sedi di Roma e Firenze e Universidad de Anahuac, Dipartimento di Licenciatura en Moda, Innovación y Tendencia con la collaborazione di RACU – Raíces Culturales e dei gruppi di artigiani di Oaxaca (Quiavini, Mujeres Unidas de Teotitlan del Valle, Seda Bienhi e Nytko Naňi), con il patrocinio dell’Ambasciata del Messico in Italia e del Consolato del Messico in Italia.

In occasione delle celebrazioni di Città del Messico come World Design Capital 2018, IED e Anahuac hanno unito la loro pluriennale esperienza nel campo della design education e l’entusiasmo dei loro giovani talenti per dare vita a un progetto di moda, innovativo e socialmente sostenibile, chiamato Dandy Couture.

Grazie anche alla collaborazione dei maestri tessitori della regione messicana di Oaxaca, dell’associazione RACU Raices Culturales e dei gruppi di artigiani da questa rappresentati, agli studenti di IED e Anahuac è stato chiesto di cimentarsi nella reinterpretazione dei tessuti tradizionali messicani, secondo il gusto dei consumatori contemporanei italiani, riallacciandosi anche al fascino e all’identità stilistica del Dandy.

Un progetto che vuole mescolare mondi diversi: il tessuto messicano Oaxaca che nasce da sapienti mani, per trovare una identità dei villaggi in cui viene prodotto, lo sguardo di giovani designer e un tema che vede la sua nascita nel 1820. Eleganza, artigianalità, contaminazione, stravaganza, snobismo sono alcune parole che potrebbero essere usate per descrivere questa nuova sfida progettuale, affrontata congiuntamente da IED e Anahuac.

DANDY COUTURE 14 marzo 2018 Univ Anáhuac

Un gruppo di studenti selezionati ha prodotto una collezione partendo dai codici del Dandismo e dal suo prototipo – George Brummell – sino ad arrivare ai Sapeurs africani e oltre, per unirsi con la sartorialità e la preziosità dei materiali e dei ricami.

Ogni partecipante ha composto un mood in grado di spiegare la sua idea di Dandy Couture e una collezione di diversi outfit, corredata di cartella colore e cartella tessuti.

Alla fine del percorso, una commissione di docenti ha selezionato i due studenti che meglio hanno saputo interpretare il tema iniziale e che voleranno in Messico per partecipare all’inaugurazione della mostra e per visitare il distretto tessile. Analogamente dal Messico arriverà un vincitore per visitare Pitti a giugno 2018 e l’esposizione del progetto, nella sua tappa italiana. Venti saranno gli abiti che racconteranno questa estetica.

Il tema dell’esplorazione non sarà quindi solamente legato alla ricerca creativa e allo sviluppo progettuale, bensì diventerà una tappa reale e fondamentale, che permetterà agli studenti più rappresentativi del progetto di conoscere in prima persona quel mondo da loro indagato e reinterpretato. Diventerà, inoltre, l’occasione per dare testimonianza, con entusiasmo e professionalità, dell’interesse e del coinvolgimento dimostrato nella partecipazione a questo viaggio.

Dandy Couture PORTADA cuadrada

I partner coinvolti:
IED Istituto Europeo di Design nasce nel 1966 ed è oggi un’eccellenza internazionale di matrice completamente italiana, che opera nel campo della formazione e della ricerca, nelle discipline del Design, della Moda, delle Arti Visive e della Comunicazione. IED è un sistema formativo in evoluzione; un laboratorio capace di pensare e ripensarsi con una mission chiara e condivisibile:
offrire ai giovani creativi una formazione completa, una “Cultura del Progetto” che li accompagni per tutta la vita. Proprio per questo suo processo di creazione costante, IED è molto più di una Scuola: è un centro in cui prendono forma professionalità di nuova generazione. Una fucina di idee che sviluppa creatività attraverso l’offerta di percorsi Post diploma, Master e di Specializzazione.

L’offerta formativa di Anáhuac Design School è iniziata nel 1975 e attualmente la School of Design offre quattro programmi di laurea: Industrial Design, Graphic Design, Multimedia Design e Fashion, Innovation and Trends. Alla Anáhuac Design School il design è una disciplina innovativa, in quanto genera concetti. In altre parole, è creativo. Il design dà forma a questi concetti, tenendo conto dei fattori umani, funzionali, estetici e produttivi che saranno intersecati attraverso il lavoro multidisciplinare, al fine di trovare nuove soluzioni alle esigenze del mondo contemporaneo, finalizzate al benessere della persona. Il design è un’attività strategica per lo sviluppo economico, sociale e culturale dell’umanità. Pertanto, il designer è uno stratega che coordina e gestisce progetti complessi al servizio del benessere.
Una parte fondamentale della strategia educativa è stata l’organizzazione di attività extrascolastiche, come i congressi “Design for Humanity”, svoltisi con ENCUADRE, Atypi e l’Istituto Europeo di Design, che hanno portato alla partecipazione al World Expo e al Salone del Mobile. Allo stesso modo, la scuola mantiene legami attivi con esponenti del mondo del lavoro, così come con importanti istituzioni pubbliche e private.

RACU Raices Culturales (Radici Culturali) è un’associazione finalizzata a mantenere vive le tecniche tradizionali del settore artigianale, alla ricerca di riposizionamenti in vari classi sociali e di modelli di attenzione, sempre alla ricerca dei migliori processi didattici per il giusto utilizzo delle tecnologie, da parte dei maestri artigiani. Tra i suoi obiettivi vi sono la promozione del lavoro organizzativo all’interno dei gruppi per ottimizzare le risorse e per ottenere migliori risultati nella commercializzazione del prodotto artigianale, la promozione dell’uso di tecniche tradizionali per valorizzarle e per incoraggiare la creazione di un capitale, nell’ottica di un costante acquisto di materie prime e al fine di garantire la continuità della produzione artigianale.

IMG_0117FOTO con i coordinatori della Universidad Anáhuac, IED, RACU e gli studenti vincitori in Italia e Messico.

Hanno collaborato:

per IED Istituto Europeo di Design
Sviluppo progetto:
Andrea Tosi, Jacopo Manganiello, Ivana Mazzi
Coordinamento progetto:
Giovanni Ottonello
Sede di Firenze
Docente:
Fabio di Nicola
Fashion designers:
Giorgia Amadei, Letizia Aranzulla, Eleonora Biondi, Nahom Debeseab Ogbu, Chiara Grassi, Serena Moretti, Erica Pepe, Alessia Pinzauti, Eugenia Prudentino, Davide Razzauti, Eleonora Rocca, Gemma Talluri, Lidia Vigna
Fotografo:
Stefano Casati
Modelli:
Dorian Jean-Jacques De Gruben, Mattia Tassoni, Daniel Solomei, Giorgio Nizzero
Sede di ROMA
Docente: Paola Pattacini
Fashion designers:
Ilaria Dessì, Cecilia Fefè, Maria Marino Celeste, Marta Noceti, Chiara Pagliaroli, Marta Pedrazzi, Adele Pellicelli Maria, Federica Pochini, Elisa Rossi, Sara Ugramin, Elena Vecchio
Fotografo:
Francesco Ormando
Modelle:
Elena Vecchio, Maria Adele Pellicelli, Rachele Maria Maggi, Eleonora Barcaroli

per UNIVERSIDAD DE ANAHUAC, Anáhuac Design School
Direttore Scuola di Design
Mtro. Ricardo Salas Moreno
Coordinatori:
Blanche Toffel, Ana María López
Docenti:
Deborah Stockder, Mabel Castillo
Fashion designers:
Aranza Lara, Nancy Sánchez, Raquel Santiago, María Elisa Olavarrieta, Ana Fernanda Hinojosa, Ruth Barrera
Modelli:
Regina Casellas, Astrid Heckel, Andrea García, Valeria Mayorga, Karen Castillo, Raquel Chaves, Natalia Huerta, Eloina Martínez

Per RACU Raíces Culturales (Radici Culturali)
Mtra. Adriana Osorio, presidente dell’Associazione RACU Raices Culturales
Marco Turra, promotore della stessa

Gruppi artigianali di Oaxaca:
Quiavini, Mujeres Unidas de Teotitlan del Valle, Seda Bienhi e Nytko Naňi

—————————————————————————————————————————————–

Progetto DANDY COUTURE scritto dallo IED di Milano

La Escuela de Diseño – Universidad Anáhuac México Campus Norte con l’evento sul facebook https://www.facebook.com/events/191374831459991

Anuncios